Capacità manageriali, come aumentare il fatturato #2: il Marketing tecniche di vendita

capacità manageriali

Se è vero che aumentare il fatturato è una questione di Visione, è anche vero che si tratta di un progetto articolato, che dipende da diverse capacità manageriali e che non può prescindere dall’azionamento di almeno 3 leve:

  • il Marketing;
  • la Creazione della domanda;
  • l’Aumento dell’ordine medio.

Oggi parliamo del primo elemento in elenco: per marketing ovviamente non intendiamo solo un po’ di “volantinaggio” nelle zone limitrofe! Il marketing è una precisa strategia che influenza le scelte dei tuoi clienti, potenziali (portandoli a scegliere te) e fidelizzati (portandoli a confermare la scelta fatta in passato).

Ma perché è così importante? La riposta è semplice: nell’era dei social, il consumatore è un “animale” in un branco, e con questo branco condivide le sue esperienze, in ogni momento. Senza renderci conto, tutte le volte che abbiamo a che fare con un cliente, stiamo in realtà parlando ad una potenziale platea infinita di persone che lui può raggiungere in brevissimo tempo, una platea a cui parlerà di noi.

Il mondo del marketing è vasto e sconfinato. Dovendo semplificare il concetto potremmo dire che si basa su due livelli di comunicazione: uno rivolto all’interno del punto vendita e l’altro all’esterno. Questi due livelli hanno in comune una cosa: sono studiati per mettere al centro il cliente.

Gli ultimi studi sul neuromarketing dimostrano che il cliente sceglie prima di tutto “da casa”. Cosa significa? Soprattutto in questo settore, il cliente cercherà informazioni su internet e tra le sue conoscenze. Questo ci fa capire l’importanza di arrivare per primi tra le sue opzioni di valutazione, e soprattutto uscirne vincitori. Per fare questo è necessario lavorare bene sulla comunicazione verso l’esterno, con campagne pubblicitarie, un sito internet semplice e chiaro, e una costante presenza sui social: tutti elementi capaci di cancellare ogni distanza tra rivenditore e cliente.

Ovviamente non è tutto: come dice B. Tosckich (Esperto di marketing di fama mondiale) “nel campionato mondiale della pubblicità vince il Passaparola”. Per questo l’attenzione va posta all’esperienza che si fa vivere cliente, dall’accoglienza al post-vendita, ovvero dopo aver posato il materiale. Quando riesci a soddisfare il tuo cliente, lui lavorerà per te e te ne porterà altri, un po' come avere una vela pubblicitaria che gira per la città con il tuo nome, tutto il giorno, tutti i giorni: gratis! Il cliente ha al collo un cartello invisibile con scritto: fammi sentire importante! Già, ma come? Occupati dell’ambiente, della formazione della tua forza vendita e dei processi dall'acquisto alla consegna. Non basta infatti avere una sala mostra ben illuminata e ricca di brand importanti per far sì che il cliente scelga te: ricorda che imparare a non sottovalutare l’empatia è una delle capacità manageriali che impediscono di portare a termine una trattativa!

Il prossimo mese analizzeremo la seconda leva della lista; nel frattempo clicca qui per avere maggiori informazioni sui corsi dell’Accademia!

Articolo precedente